Sensazioni d’autunno

L’Autunno, la stagione più bella, quella che coinvolge a tutto tondo i cinque sensi e cattura moltissime sfumature emozionali. Ecco secondo me il perché:

  • Gli aromi

Gli aromi Autunnali sono vari e ben distinti: cannella, mela, agrumi, zucchero di canna e chi più ne ha più ne metta. Qual è quello che vi colpisce di più, il vostro preferito? Io preferisco la cannella e la mela, le adoro; sono il profumo che vorrei sentire entrando in casa ogni giorno! Nella nostra “capanna” utilizziamo un’essenza solida alla mela, con un aroma caldo e avvolgente, di quelle che  si sciolgono nel brucia essenze rilasciando il loro profumo.  Sostituiscono gli oli essenziali, senza bisogno di aggiungere acqua e se ne può usare un pezzettino alla volta, visto che durano tantissimo.

Fuori casa, invece, l’Autunno ha un odore più pungente, legato alla terra umida dopo la pioggia, all’odore dei caminetti accesi e se si fa una passeggiata in centro, magari in una sera di festa, sicuramente si percepisce anche l’odore delle  caldarroste che si espande tra i vicoli e le strade ed accompagna piacevolmente le vostre passeggiate.

  • I colori

Toni caldi, dal giallo al rosso, passando per tutti i  colori intermedi. Li vediamo nei viali alberati, o sui fianchi delle montagne, protagonisti delle foglie di questo periodo, ma la cosa meravigliosa è nei sottili  cambiamenti cromatici che variano di giorno in giorno. Le giornate diventano sempre più brevi man mano che l’Autunno avanza, ed anche il tramonto cambia i suoi colori, accompagnato da una luce diffusa e meno diretta di quella estiva, sempre diverso da quello del giorno precedente e successivo. Per goderselo appieno l’ideale è fermarsi ad osservarlo, da soli, con gli amici, o con la persona amata, staccando la spina dalla caoticità delle nostre giornate ed immortalarlo nell’album dei ricordi, consapevoli di non poterne vedere un altro identico.

  • I suoni

Il primo suono che mi viene in mente se penso all’Autunno è quello delle foglie croccanti, a mo’ di tappeto friabile, che rivestono boschi, strade e parchi, stormite dal vento, crepitanti sotto i nostri passi o sparpagliate in giro da un cane giocherellone.  Poi c’è il crepitio del fuoco  nel camino, lo scoppiettare della legna, che aumenta quando questa è umida o fresca.

A questi suoni tipici e prettamente naturali si aggiungono quelle canzoni dal sapore autunnale che accompagnano queste tiepide giornate. Ecco la mia playlist autunnale, perfetto accompagnamento lungo la strada del ritorno a casa dopo una giornata intensa, o per una passeggiata al tramonto, o come colonna sonora per quelle giornate confortevoli da trascorrere a casa in pieno relax.

  • I sapori

I sapori autunnali, strettamente collegati agli aromi, vanno da quelli già citati come mela, frutta secca, agrumi, castagne, alla protagonista dell’Autunno: la zucca! Io la preferisco vellutata, speziata, accompagnata da una parte croccante (crostini o mandorle tostate) ed un contrasto fresco che può andare da una quenelle di gorgonzola a straccetti di mozzarella ( soprattutto se è quella di bufala).  Le spezie protagoniste di questa stagione sono la cannella, la curcuma, i chiodi di garofano e lo zenzero, che sebbene non incontri il mio gusto, è più che gradito dal mio Lorenzo che di zenzero candito ne mangerebbe a iosa. Una pietanza autunnale che condividiamo entrambi è il crumble di mele aromatizzato alla cannella, molto semplice da preparare e davvero gustoso, vi assicuro che una cucchiaiata tira l’altra e finisce in un lampo!

  • Le percezioni

Manca un ultima sfera sensoriale all’elenco, ed è quella tattile, perché l’Autunno è anche questo, sentire il vento che ti scompiglia i capelli,  percepire i primi freddi che preannunciano il futuro inverno, riscoprire di anno in anno il calore del fuoco, la morbidezza dei maglioncini, delle sciarpe, delle lenzuola di flanella, di una copertina per due mentre si guarda un film insieme.

 

 

3 commenti

  1. Emi

    Senza dubbio la stagione più sorprendente!

    Rispondi
    1. hyggegiusy

      Non potrei essere più d’accordo!

      Rispondi
  2. children

    Since nine calories is located in 1 gram of fat, you’ll
    need to consume 44 to 66 grams each day to the average person. From the simple plastic or
    wooden constructions that small children can ride on, to pull or push toys that toddlers
    would enjoy to ride on, to motor-driven riders and miniaturized versions of popular car brands
    and makes which might be well-liked by young children, ride-on toys would always be a section of any child’s playtime menagerie.
    Her chiropractor performed low amplitude, high velocity
    manipulation along the 3 spinal locations and almost 1.

    Rispondi

Rispondi a hyggegiusy Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *