Crumble di mele

Il crumble di mele ( in inglese apple crumble ) è un tipico dolce d’oltremanica, un dolce povero, ma davvero delizioso, nato durante il periodo della seconda guerra mondiale, quando le risorse scarseggiavano ( riciclavano la frutta troppo matura) e la pasta sfoglia necessaria per l’apple pie era solo un lontano ricordo di tempi migliori.

L’ingrediente principale è rimasto lo stesso: le mele. La versione tradizionale inglese vede una base di mele tagliate a pezzetti, cosparse da una pasta  sbriciolata (da qui crumble = sbriciolare) , da servire tiepido e mangiare al cucchiaio. E’ molto semplice da preparare, richiede poco tempo ed una manciata di ingredienti che solitamente si hanno in casa; proprio questa semplicità, oltre alla sua genuina bontà, lo ha reso un dolce alla portata di tutti.

Versione classica

Preparazione

Preriscaldare il forno a 180°C.

Sbucciare le mele e tagliarle a pezzettini, inserirle in una padella capiente, aggiungere lo zucchero semolato, i 15 g di burro, il suco di limone e la cannella. Lasciar cuocere a fuoco medio per qualche minuto. 

In una ciotola preparare la pasta crumble inserendo dapprima tutti gli ingredienti secchi, quali farina, zucchero di canna e vanillina, mescolare ed aggiungere il burro a cubetti a temperatura ambiente. Lavorare la pasta con la punta delle dita, sciogliendo lievemente il burro con le mani e sfregandolo continuamente con ingredienti asciutti, fino ad ottenere delle vere e proprie briciole. Attenzione a non lavorarlo troppo o il composto diventerà compatto!

Imburrare delle cocotte monoporzione (o una medio grande in alternativa), sistemarvi dapprima le mele e successivamente cospargerle con l’impasto sbriciolato.

Infornare in forno preriscaldato a 180°C per almeno 30 o 35 minuti, fino a quando la pasta crumble diventerà ben dorata (quasi bruna) e croccante.

Servire il crumble tiepido, eventualmente accompagnato da una pallina di gelato alla vaniglia o fiordilatte e, come d’abitudine inglese, un bicchiere di sidro di mele. Bon appétit!

Varianti

  • Utilizzare rum o brandy per aromatizzare le mele, al posto del succo di limone.
  • Sostituire le classiche mele con altri tipi di frutta, quali pere, pesche, ciliegie. Attenzione allo zucchero: da ridurre o aumentare lievemente a seconda che si usi frutta più o meno dolce rispettivamente.
  • La pasta crumble si può arricchire con avena o frutta secca tritata.
  • Non può mancare la versione salata! La tradizione inglese utilizza il rabarbaro, ma personalmente non l’ho mai provata, io preferisco la versione patate e pancetta, di cui sicuramente posterò la ricetta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *