Pasta al pesto di basilico e melanzane

Negli ultimi tempi si è ampiamente diffuso il concetto di comfort food. Non è semplicemente cibo, ma è l’insieme di tutti quei piatti per cui il palato si sente appagato e, al solo assaggio, la memoria fa un tuffo in un ricordo piacevole; che riguardi l’infanzia, un momento nostalgico o una serata emozionante, il comfort food rappresenta quell’insieme di emozioni positive associate al piatto. Il tutto si basa su un semplice principio: non si mangia solo per soddisfare l’appetito ma anche le emozioni. Non c’è un determinato tipo di comfort food, perché ognuno ha i suoi piatti di riferimento che possono andare dalla tradizione gastronomica con cui si è cresciuti, fino ad un piatto sperimentato per caso a cui si è associato un bel ricordo.

Il piatto che vi propongo qui è nato un po’ per caso.

 

Qualche settimana fa, Lorenzo ed io, abbiamo approfittato del basilico di fine stagione per farne del pesto, alimento che piace molto ad entrambi. Abbiamo staccato le foglie di basilico dalla pianta, le abbiamo lavate e abbiamo grattugiato il parmigiano. Eravamo sul punto di mixare tutto, quando ci accorgiamo di non avere i pinoli! Beh, non tutti i mali vengono per nuocere! Una cosa che mi diverte molto in cucina è sperimentare, cambiare, scoprire nuovi abbinamenti e così quel giorno abbiamo deciso di utilizzare le mandorle al posto dei pinoli. Tritati tutti gli ingredienti, con l’aggiunta di olio e sale, abbiamo ottenuto il nostro pesto mandorle e basilico, e devo dire che, nonostante sia più delicato di quello con i pinoli, ci è piaciuto molto.

Siccome la vena creativa aveva preso la sua strada, e il minipimer aveva voglia di lavorare ancora, ho pelato le melanzane e le ho tagliate a dadini che ho immerso per 10 minuti in acqua bollente salata. Nel frattempo ho messo a cuocere la pasta in un’altra pentola. Trascorsi i 10 minuti ho scolato le melanzane con un mestolo forato e le ho passate al mixer, con aggiunta di sale e pepe, fino ad ottenere una salsa abbastanza densa. Una volta scolata la pasta non resta che unire la salsa di melanzane, il pesto preparato in precedenza, il parmigiano grattugiato e una manciata di mandorle tritate. Ecco il risultato.  Per chi vuole provare, buon appetito!

Curiosità:

Sapete cosa hanno in comune il basilico e la melanzana? Sono conterranei, provengono entrambi dall’India. Inoltre la melanzana appartiene alla famiglia delle Solenacee che è la stessa famiglia delle patate, dei peperoni, pomodori e bacche di Goji.

Consigli:

Il basilico va aggiunto sempre fresco al piatto per gustarlo in pieno, perché più lo si fa cuocere più perde completamente il suo sapore. Al contrario le foglie di basilico congelate mantengono il loro sapore anche per mesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *