Zucca al forno e semi di zucca tostati

Come potevo non dedicare una ricetta alla protagonista dell’autunno? Esistono moltissimi tipi di zucca, dalla zucca Quintale, quella classica arancione, alla zucca mantovana, utilizzata per preparare gnocchi, risotto e ravioli. Più che una ricetta, quello che vi propongo è un modus operandi, infatti se leggete gli ingredienti non vi sono dei veri e propri dosaggi. L’importante è scegliere una zucca dalla polpa compatta, quasi farinosa. Per la zucca al forno consiglio la Delica o quella Mantovana.

Come scegliere la zucca

La zucca deve avere una bella buccia soda, anche se bitorzoluta, e senza ammaccature; se si prova a bussare sulla zucca, si deve sentire un suono sordo (una tonalità piuttosto bassa) . Il picciolo deve essere ancora presente e risultare un po’ morbido al tatto.

Come pulire la zucca

Come prima cosa lavare bene la zucca sotto acqua corrente. Munirsi di tagliere e coltello a lama larga per procedere al taglio. Innanzitutto dividere la zucca a metà. Con un cucchiaio estrarre i filamenti interni ed i semi di zucca, tenendoli da parte. Successivamente ricavare degli spicchi (mezzelune) all’incirca dello stesso spessore, per permettere una cottura omogenea in forno.

Conservazione

Zucca intera: si conserva bene in un luogo fresco e asciutto per giorni.

Zucca aperta: si conserva avvolta nella pellicola e riposta in frigo per un paio di giorni.

Polpa di zucca: si può congelare già sbollentata.

Preparazione

Preriscaldare il forno ventilato a 220°C. Rivestire una o due teglie (dipende dalla dimensione della vostra zucca) con carta da forno. Disporre gli spicchi di zucca, senza sovrapporli, sulla teglia. Condire con olio, pepe, rosmarino e sale (io ho utilizzato quello grosso), massaggiando la zucca per distribuire ben bene il condimento su ogni fetta. Lasciar riposare per una decina di minuti, dopodiché infornare per circa 20 minuti. Sfornata la zucca è pronta per essere servita.

Semi di zucca tostati

Ricchi di minerali, vitamine e omega-3, ottimi come spuntino ” spezzafame “, i semi di zucca possono essere preparati in casa senza tante difficoltà. Dopo averli estratti dalla zucca, metterli in una ciotola e separarli dai filamenti (la parte fibrosa), strofinando i semi con le dita sotto l’acqua corrente. Questo è l’unico passaggio che richiede un po’ di pazienza, ma ne vale la pena. Una volta puliti, metterli in ammollo in acqua salata (satura di sale: basta aggiungere tanto sale finché l’acqua non è più in grado di scioglierlo) e lasciarli riposare per almeno una giornata. Trascorso il tempo di attesa, scolare i semi e asciugarli con carta da cucina o un panno asciutto. Preriscaldare il forno a 170°C. Sistemare la carta forno su una teglia, disporvi i semi, salare e infornare per 20 minuti, muovendoli di tanto in tanto per una cottura uniforme. Una volta sfornati e raffreddati, lo stuzzichino è pronto.

Curiosità

 La zucca è la protagonista dell’autunno anche nelle leggende. La più famosa è quella di Jack O’Lantern, un’anima errante, condannata a vagare sulla terrà per l’eternità. La tradizione di intagliare le zucche è celtica. In Irlanda e in Scozia, la gente cominciò a creare le proprie versioni delle lanterne di Jack incidendo facce spaventose su rape o patate e sistemandole vicino a porte e finestre, per spaventare Stingy Jack e altri spiriti malvagi erranti. In Inghilterra, per lo stesso scopo, venivano usate grandi barbabietole. Gli immigranti di questi paesi portarono con loro tale tradizione e una volta arrivati negli Stati Uniti,  scoprirono che le zucche, frutto originario dell’America, creano perfette lanterne. Fu così che nacque la zucca di Halloween.

In Italia vi sono leggende simili di regione in regione, da ” Lo zozzo “ in Toscana, che nasce come scherzo  per i bambini, alla festa di Sant’Andrea in Sardegna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *