Biscotti e casette di pan di zenzero e cannella

La casetta di pan di zenzero è uno di quei dolci che richiama subito l’idea del Natale; di origine svedese, ha sconfinato in tutta Europa ed oltre oceano. Si realizza con un impasto facilmente lavorabile, capace di mantenere bene le forme durante la cottura, chiamato in lingua originale pepparkakor , ovvero pan di zenzero.

L’anno scorso mi cimentai per la prima volta nella realizzazione della rinomata casetta di pan di zenzero, anche se chiamarla casetta è riduttivo, perché ne  venne fuori una sorta di villa a due piani. Quest’anno ho deciso di contenermi realizzandone una più piccola, ed una variante a quella classica.

Costruire una casetta di pan di zenzero richiede un po’ di pazienza, ma è più semplice di quanto si pensi. Inoltre è un modo bellissimo per trascorrere tempo insieme in famiglia, permettendo all’immaginazione di grandi e piccini di esprimersi al meglio in decorazione golosissime! Io l’ho preparata con il più piccolo dei miei fratelli che è passato a salutarmi prima delle vacanze natalizie. Il profumo dei biscotti ha pervaso tutta la casa ed il tempo trascorso insieme è volato.

Ecco cosa occorre:

Piccola premessa: lo zenzero può essere utilizzato sia fresco che in polvere. La differenza si sente nel gusto, perché la radice fresca ha un’aroma più pungente, un sapore più persistente, la polvere invece è più delicata. Tuttavia le dosi indicate delle spezie utilizzate sono orientative, potete seguire il vostro gusto personale e speziare a volontà.

Preparazione dell’impasto

In un contenitore capiente unite la farina, il lievito, lo zenzero, la cannella e il burro freddo a pezzetti. Con le mani impastate fino ad ottenere tante briciole.  Aggiungete l’uovo, il miele, lo zucchero e continuate ad amalgamare e lavorare l’impasto fino ad ottenere un panetto compatto. Coprite con la pellicola trasparente e lasciate riposare in frigo per una mezz’ora.

Realizzazione delle forme

Nel frattempo potete preparare le sagome per le casette. Ve ne propongo di due tipi, una tridimensionale più classica, ed una versione piatta da montare su una base circolare.

Modello per realizzare la casetta piatta su base circolare. In totale sono 2 pezzi.

Ritagliate le sagome su un cartoncino o un foglio spesso.

Preriscaldate il forno a 180°C.

Trascorsa la mezz’ora di riposo, con un matterello stendete sul piano di lavoro parte dell’impasto fino ad uno spessore di circa mezzo centimetro, aiutandovi eventualmente con un po’ di farina per evitare che si attacchi.

Posizionate le sagome sull’impasto appena steso e con un coltello a lama liscia tagliate i bordi seguendo il modello.

Una volta ottenute le forme principali che comporranno le casette, con le formine, o anche a mano libera se volete, create dei fori sui pezzi che comporranno la parte frontale, posteriore e laterale della casa. Lasciate intatti invece i due pezzi che formeranno il tetto della casetta tridimensionale e il cerchio della base per la casetta piatta.

Su una o più teglie sistemate un foglio di carta forno su cui posizionare le forme appena realizzate.

Passate ora alla preparazione delle vetrate delle finestre per le casette. Mettete qualche caramella in una bustina di plastica ad uso alimentare . La quantità dipende da quante finestre o porte avete realizzato, io ho usato 4 lecca lecca al gusto limone e arancia, sia perché si accosta bene al sapore dello zenzero, sia per il colore caldo. Con il matterello rompete le caramelle contenute nella bustina fino ad avere delle briciole grossolane. Sistemate i pezzetti di caramelle nei fori delle finestre realizzati in precedenza.

Con l’impasto rimanente potete realizzare biscotti dalle forme più svariate, dai classici omini di pan di zenzero, ad alberelli, candy canes, animaletti, stelle e chi più ne ha più ne metta.

Cuocete in forno preriscaldato a 180°C per circa 10 minuti, fino a quando la pasta biscotto assumerà un colore ambrato.

Sfornate i biscotti e lasciate raffreddare.

Nel frattempo potete preparare la ghiaccia reale. Qui vi propongo la versione con gli albumi pastorizzati, per stare più tranquilli.  Preparate il bagnomaria mettendo a bollire due bicchieri d’acqua in una pentola capiente. In un’altra casseruola, che posizionerete all’interno di quella precedente, mettete gli albumi e aggiungete gradualmente lo zucchero e il succo di limone, mescolando con una frusta. Monitorate la temperatura con un termometro da cucina, fino a raggiungere i 65°C, temperatura a cui pastorizzano gli albumi. Togliete la casseruola dal fuoco e la ghiaccia reale è pronta.

Assemblaggio

Riempite una sac à poche o dei conetti di carta forno con la ghiaccia e procedete al montaggio delle casette. Utilizzate la ghiaccia come se fosse il cemento che tiene unite le pareti della vostra casetta, quindi mettetene un po’ sui bordi delle varie sagome che andrete a montare tra loro. Partite dalla parte frontale ed una laterale, e continuate fino ad unire le quattro pareti della casetta. Appena la ghiaccia comincerà ad asciugare, manterrà tutta la struttura. A questo punto aggiungete il tetto, continuando ad usare la ghiaccia come legante, posizionando prima una parte e poi l’altra.

Passiamo ora al montaggio della casetta piatta sulla base circolare. Basta mettere un po’ di ghiaccia reale sul bordo inferiore della casetta e posizionarla sul cerchio di pan di zenzero. Per aiutarla a stare in piedi prima che asciughi, potete posizionare un bicchiere davanti o dietro per sorreggerla meglio.

Una volta che si è asciugata la ghiaccia e la struttura è solida, potete passare a decorare le casette e i biscottini allo zenzero con la rimanente ghiaccia reale. Qui davvero non ci sono regole, basta farvi guidare dalla fantasia. Io ad esempio ho utilizzato la ghiaccia a mo’ di neve sul tetto e sui davanzali delle finestre, oppure per creare occhietti bocca e papillon agli omini di pan di zenzero. Una volta asciutta le creazioni sono terminate.

Casette di pan di zenzero.
Casetta piatta di pan di zenzero su base circolare.

Curiosità 

La più grande casetta di pan di zenzero costruita fino ad oggi, è stata realizzata in texas, per beneficenza per l’ospedale locale; occupa una superficie di 234 metri quadrati, e per la sua realizzazione sono stati utilizzati 1.327 kg di zucchero, 820 kg di burro, 7.200 uova e 3.300 kg di farina! 

Spero che vi divertiate,  come mi sono divertita io, a creare la vostra casetta di pan di zenzero!

Stay hygge!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *